CUCINA PARADISO

Burro di arachidi homemade (o di mandorle, anacardi….)

Burro di arachidi homemade2

Sono una vera drogata di burro di arachidi, è una dipendenza vera, lo ammetto. Ma, se consumato quello senza aggiunta di zucchero e sale è un superfood, ricco di grassi buoni e dal forte potere saziante e gratificante.

Io lo mangio la mattina prima di allenarmi sul pane tostato con la marmellata, o al pomeriggio a merenda per un “peanut buttar sandwich” versione dolce con una banana schiacciata o salata col prosciutto cotto (abbinamento incredibilmente buono!!!!).

Ma si presta a arricchire yogurt, creme, frutta fresca…. 

Insomma, nella dieta di un goloso che vuole mangiare sano non può mancare.

Farlo a casa è semplicissimo, e potete farlo classico a base di arachidi, o provarlo di mandorle, nocciole, anacardi, noci pecan ecc ecc.

La frutta secca deve essere sbucciata e spellata e non salata, può esser già tostata, in questo caso salterete il passaggio di tostatura in forno.

In commercio esiste la versione SMOOTY (liscio) o CRUNCHY ( con granella all’interno), se volete questa versione, tenete da parte una manciata di arachidi intere che triterete grossolanamente e che aggiungerete alla fine.

INGREDIENTI:

  • 1 kg di arachidi sbucciate e pelate (o altra frutta secca)
  • (5 cucchiai di olio di arachidi)—> FACOLTATIVO: leggete sotto il tipo di procedimento.

In realtà esistono due ricette: quelle 100% frutta secca e quelle in cui si addiziona olio di arachidi.

Sono sempre partita per fare la prima versione, frutta secca in purezza, ma i primi tentativi non sono riuscita, perché frullavo un intero chilo di frutta secca alla volta, e la potenza del mio mixer evidentemente non era sufficiente e mi bloccavo allo stadio di “pasta” densa. A quel punto aggiungevo l’olio (circa 1 cucchiaio per 200 g di frutta secca) e magicamente acquistava la giusta cremosità. Il risultato è buonissimo, cremoso e delizioso.

Questo procedimento con aggiunta di olio è molto più semplice e veloce.

Se invece vi ostinate, come ho fatto io, a volerlo fare 100% frutta secca, dovete armarvi di tempo e pazienza: frullate 2-300 g di frutta secca alla volta e vedrete che in una 20 di minuti di frullate intermittenti e rimescolate ad un certo punto la pasta “molla” e comincia ad uscire l’olio della frutta secca e si ottiene la cremosità desiderata.

In entrambi i casi distribuite la frutta secca su di una leccarda da forno e fate tostare a 220° per 6/7 minuti. (per frutta secca più grande tipo mandorle o noci peccar anche 10/11 minuti).

Sfornate e fate raffreddare.

Raccogliete nel mixer e cominciate a frullare ottenendo prima una granella, poi una farina.

PROCEDIMENTO A (con aggiunta di olio)

Procedete azionando il mixer per 30 secondi alla volta circa, e mescolando con una spatola per raccogliere dalle pareti e mescolare.

Aggiungete l’olio e frullate fino ad ottenere una crema fluida.

PROCEDIMENTO B (100% frutta secca)

Dopo avere ridotto a farina la frutta secca, procedete azionando il mixer 30 sec alla volta e mescolando bene.

Ci vuole tempo e pazienza ma ad un certo punto vedrete la massa “mollare”e progressivamente diventare cremoso.

Voilà!!!!!!!!!!!!!!

Burro di arachidi homemade

Comments

Be the first to comment.

Leave a Comment

You can use these HTML tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>
*